Vademecum sulle mascherine per bambini. Come utilizzarle nel modo corretto

di  Rossella Mennella


L’Italia sta finalmente per uscire dalla FASE 1 di Lockdown per poter tornare gradualmente alle varie attività. Tale condizione obbligherà tutti a portare mascherina e guanti sterili, anche perché secondo studi scientifici, la trasmissione del virus attraverso le famose goccioline di saliva è superiore ad un metro.

Ovviamente anche per i bambini sarà indispensabile l’uso della mascherina chirurgica, dai 2 anni in poi. Per questo sarà necessario insegnare loro il suo buon uso, come questa non deve essere indossata mentre si mangia o si beve, che per toglierla basterà rimuovere la parte dietro l’ attaccatura delle orecchie e poi davanti.

Se in casa non ci sono malati, la mascherina non è obbligatoria né per noi e nemmeno per loro, così all’ aria aperta se riuscirà a mantenere una distanza di almeno 2 metri.

Andrà spiegato al bambino che la mascherina dovrà essere indossata in luoghi affollati, evitando di toccare le superfici circostanti. I bambini con patologie croniche o a rischio devono indossare mascherine specifiche come le Ffp2, mentre i familiari quelle chirurgiche.

Ricordiamo ai bambini che sarà importante lavarsi le mani per almeno 20 secondi con acqua calda e un buon detergente liquido, prima e dopo l’uso della mascherina.

Noi adulti dovremmo invece prestare attenzione sulle dimensioni delle mascherine, che per i bambini dovranno misurare 12X25 cm e non 15X30 come per gli adulti, altrimenti si correrebbe il rischio di non poter garantire una protezione idonea ai più piccoli.

Rossella Mennella


 

Tutti gli articoli di Rossella Mennella


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *