Pratiche commerciali scorrette: è legittima la sanzione irrogata dall’AGCM a Apple per gli aggiornamenti del software e la durata della batteria degli iPhone

È legittimo il provvedimento dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (25 settembre 2018, n. 27365) che irroga alle società del gruppo Apple una sanzione pecuniaria per pratiche commerciali scorrette ai sensi del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206 («Codice del consumo, a norma dell’articolo 7 della legge 29 luglio 2003, n. 229»), relative agli apparecchi iPhone (aggiornamenti del software e durata della batteria).

TAR Lazio, sezione I, 29 maggio 2020, n. 5736 (Eius.it)


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *