AZIONE PENALE – ARCHIVIAZIONE – EFFICACIA PRECLUSIVA – CODICE DEL 1988 – SUSSISTENZA – CODICE DEL 1930 – INESISTENZA

Le Sezioni unite hanno ribadito quanto già affermato con la sentenza n. 9 del 2000, ric. Finocchiaro, e cioè che il provvedimento di archiviazione determina nei confronti dello stesso ufficio del pubblico ministero una preclusione endoprocedimentale che inibisce, in assenza del decreto di riapertura delle indagini, non solo la ripresa dell’attività investigativa e le iniziative cautelari, ma lo stesso esercizio dell’azione penale, con riferimento allo stesso fatto oggetto del provvedimento di archiviazione. Hanno al contempo statuito che questa efficacia preclusiva non era invece attribuita al provvedimento di archiviazione governato dalla disciplina del codice di rito del 1930, la cui minore “stabilità” non imponeva la necessità di un formale provvedimento di riapertura delle indagini. 

Sentenza n. 33885 del 24 giugno 2010 – depositata il 20 settembre 2010
(Sezioni Unite Penali, Presidente T. Gemelli, Relatore G. Conti)