Il principio della “continuazione” non si applica alle sanzioni amministrative – Cassazione Civile, Sentenza n. 5252/2011

Il principio penalistico del “reato continuato” non può essere applicato nel caso di più violazioni del codice della strada.  Lo afferma la Corte di cassazione nella sentenza n. 5252 depositata il 4 marzo 2011.
In ipotesi – spiega la Cassazione per mano del relatore Dott. Aldo Carrato – di pluralità di illeciti amministrativi in violazione delle medesima norma, ciascuna infrazione è assoggettabile a sanzione” non essendo applicabile l’articolo 8 della legge 689/1981 “riferentesi all’ipotesi in cui le violazioni siano state commesse con un’unica azione o omissione. Né tantomeno essendo estensibili “i principi in materia di continuazione riguardanti esclusivamente la materia penale.

(Litis.it, 7 Marzo 2011)

Allegato Pdf: Cassazione Civile, Sezione Seconda, Sentenza n. 5252 del 04/03/2011
(Presidente, Schettino – Relatore, Carrato)
 

.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.