Evasione fiscale: resta arresto per Cesare Pambianchi

ROMA, 1 LUG – Restano detenuti, tra carcere ed arresti domiciliari, i 17 indagati nell’inchiesta su una maxi evasione fiscale di circa 600 milioni di euro, contestata dalla Procura di Roma. Tra loro Cesare Pambianchi, presidente di Confcommercio di Roma il suo collega commercialista Carlo Mazzieri, entrambi a Regina Coeli. Lo ha deciso il tribunale del riesame di Roma. Gli indagati avevano sollecitato la revoca dello ordinanze di custodia cautelare, o per chi e’ in carcere, la concessione dei domiciliari.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *