Pubblico impiego. I contratti a termine si computano ai fini della ricostruzione della carriera – Corte di Giustizia Ue, Sentenza 08/09/2011

Nel rapporto di pubblico impiego, allorchè per una promozionone o avanzamento di carriera sia richiesta una determinata anzianità professionale, nel calcolo va computato anche il lavoro precedentemente svolto dal dipendente con un contratto a tempo determinato, sempre che le mansioni esercitate pro tempore siano paragonabili a quelle richieste ai dipendenti di ruolo.

Allegato Pdf: Corte di Giustizia Ue, Sentenza 08/09/2011


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *