Bagnasco: nella politica stallo incomprensibile e inaccettabile

bagnasco “La politica si decida a finirla con ogni indugio, spesso immotivato, e ad affrontare seriamente e decisamente i problemi della gente, che non ne può più”. Così il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova, a margine della messa celebrata questa mattina nello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente, nel capoluogo ligure.

“Uno stallo incomprensibile e inaccettabile. Il Paese ha assolutamente bisogno di un governo, di un buon governo, stabile, sia per il Paese nelle sue dinamiche interne, sia per l’immagine all’estero”: così il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, ha commentato a Genova l’attuale situazione politica.

Bagnasco sottolinea la necessità urgente di un intervento della politica per risolvere la crisi, in particolare del mondo del lavoro. “Le persone che hanno responsabilità – ha aggiunto – a tutti i livelli, politico, amministrativo, imprenditoriale, aziendale devono fare sempre di più, e in modo sempre più urgente, la propria parte”. Secondo il cardinale Bagnasco “si guarda troppo a interessi particolari che – ha concluso – a volte sono solamente di comodo”.

E sull’elezione del nuovo Capo dello Stato Bagnasco dice: “L’importante è che sia una persona di grande livello, di grande onesta’, riconosciuto a livello nazionale ed internazionale perchè l’Italia possa continuare e se possibile crescere, come è giusto sperare, nella considerazione internazionale”.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *