Imprenditore suicida nel barese

banconoteBITONTO (BARI), 17 APR – Un imprenditore del settore del marmo, Carmine Mancazzo, di 60 anni, si è impiccato a una trave del capannone della sua azienda, in via Traiana. E’ avvenuto ieri ma la notizia si è appresa solo oggi. In un biglietto trovatogli addosso da agenti di polizia c’é scritto: “Nel momento del bisogno tutti mi hanno abbandonato”. L’uomo era sposato ma non aveva figli e, a quanto si è appreso, attraversava un momento di difficolta’ economiche.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *