Berlusconi: il Pd torni a una volontà di condivisione

berlusconi“Domani speriamo che il Pd torni a una volontà di condivisione. Voteremo qualsiasi candidato al Colle ci presentassero, che possa poi portare alla possibilità di un governo condiviso” con il Pd. Così Silvio Berlusconi parlando ad una cena elettorale di Alemanno.

“Se domani ci sara’ un candidato idoneo per un governo condiviso daremo il nostro voto, altrimenti faremo come oggi e non parteciperemo alla votazione”. Cosi’ Silvio Berlusconi parlando ad una cena elettorale. Il voto di oggi, aggiunge, e’ stato “non democratico e non accettabile”.

“Vi do una notizia che vi fara’ tornare l’appetito: Bersani si e’ dimesso”. Cosi’ Silvio Berlusconi, durante una cena elettorale per Gianni Alemanno, da’ la notizia ai militanti Pdl dell’imminente passo indietro del segretario del Pd. L’annuncio viene accolto da una ovazione della sala.

“Avevamo sperato che il Pd avesse capito che con Grillo non si puo’ fare nulla di serio”, ma cosi’ non e’ stato.

“Prodi era il nostro nemico piu’ evidente ed era dunque ideale per dichiararci guerra continuativa”. Cosi’ Berlusconi. “Avevamo sperato – racconta – che il Pd volesse condividere con noi la responsabilita’ del governo. Avevamo accettato il nome di Marini, un sindacalista, persona seria che stimo. Ma il solo fatto che ci fosse questo accordo ha fatto rivoltare la pancia profonda del Pd, che ha cambiato totalmente atteggiamento e dalla condivisione e’ passato a una politica di lotta”.

“Il presidente della Repubblica deve essere eletto direttamente dai cittadini italiani e non, come in questi giorni, dalle segreterie dei partiti con i loro sporchi giochi” ha detto Berlusconi.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *