Torna la mediaconciliazione – Testo integrale del Decreto Legge “Fare” del 15/06/2013

hqdefaultCon l’approvazione da parte del Cdm del Decreto Fare, torna la mediazione civile obbligatoria per le controversie in materia di  condominio, diritti reali, divisione; successioni ereditaria; patti di famiglia; locazione, comodato; affitto di aziende; risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari.

E’ esclusa dall’obbligo della mediazione civile la materia riguardante la circolazione di veicoli e natanti.

Ridotti anche costi e tempi. Infatti, decorsi tre mesi senza che la conciliazione abbia prodotto risultati, può essere iniziato il processo.

La mediazione civile obbligatoria entrerà in vigore trenta giorni dopo la conversione in legge.

Allegato Pdf:

Testo integrale del Decreto Legge “Fare” del 15/06/2013


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

2 pensieri riguardo “Torna la mediaconciliazione – Testo integrale del Decreto Legge “Fare” del 15/06/2013

    • 21 Giugno 2013 in 19:36
      Permalink

      Siamo alle solite, ancora una volta , un nuovo decreto, che anzichè occuparsi dei problemi urgenti del paese che sta andando a rotoli, disoccupazione giovanile oltre il 40 %, tasse oltre il 55%, aumento vertiginoso dei cassintegrati , hanno introdotto impropriamente nel “decreto FARE” la mediazione, del tutto estranea alle urgenze, di questo momento, tra cui anche il prossimo 1 luglio, l’aumento dell’IVA, forse bisognava accontentare una parte politica. Spero che il CNA impugni ancora una volta tale decreto per eccesso di delega..
      I problemi della Giustizia, non si risolvono introducendo l’istituto della mediazione, facendo gravare sui cittadini il costo di questo ulteriore fardello, dal momento che già in passato, prima che fosse dichiarata l’incostituzionalità la mediazione è stata un fallimento, su tutti i punti di vista.
      Cordiali Saluti avv. Lucia PISAPIA

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *