Accesso ai documenti amministrativi: il diritto di accesso dei consiglieri regionali non è assoluto e illimitato

In tema di accesso ai documenti amministrativi, il diritto di accesso dei consiglieri regionali non è assoluto e illimitato, essendo necessario che esso: a) non incida sulle prerogative del Presidente della Regione e della Giunta regionale, a necessaria garanzia delle funzioni che a questi, e non al Consiglio regionale, l’ordinamento attribuisce, nel quadro dell’assetto costituzionale dell’ente; b) non sia in contrasto col principio costituzionale di razionalità e buon funzionamento dell’azione amministrativa (art. 97 Cost.); c) avvenga con modalità corrispondenti al livello di digitalizzazione dell’amministrazione (fattispecie riguardante la richiesta di alcuni consiglieri regionali di accedere al sistema informativo integrato dell’amministrazione regionale) (conferma TAR Molise, sent. n. 285/2019).

Consiglio di Stato, sezione V, 26 maggio 2020, n. 3345 (Eius.it)


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *