Ferrari: in Giappone asta record

Una Ferrari seminuova, confiscata a un evasore fiscale, ha fruttato alle casse del governo di Tokyo 22,8 milioni di yen, quasi 200.000 euro, in un’asta on-line, che nel giro di pochi giorni ha visto rilanci da record. L’esclusiva auto, una Ferrari California cabriolet di colore nero, era stata immatricolata nell’aprile del 2010, e ha percorso appena 200 chilometri. Secondo i funzionari pubblici, la vettura era stata messa all’asta venerdì ad un prezzo base di 13,3 milioni di yen (115.000 euro), e dopo un totale di 21 puntate e’ stata raggiunta la cifra che si avvicina al cartellino di un esemplare nuovo di zecca, 23,6 milioni di yen. “Sappiamo che si tratta di un modello famoso – ha spiegato un rappresentante dell’ufficio Entrate -, ma certo non ci aspettavamo di raggiungere una cifra cosi’ elevata”. La Ferrari California ha polverizzato il precedente primato per le vendite all’asta organizzate dal governo di Tokyo, fissato nel 2008 da una Bentley aggiudicata per 13,8 milioni di yen (circa 120.000 euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *