Il viaggio della signorina Vila – Le interviste

Elisabetta Sgarbi, regista del documentario, racconta “Il viaggio della signorina Vila”, liberamente ispirato a due testi letterari, “Il mio Carso”, di Scipio Slataper, e “Irredentismo adriatico” di Angelo Vivante. Franco Battiato, autore della colonna sonora, rivela il particolare metodo di lavoro con cui ha composto le musiche del film. “Il viaggio della signorina Vila” è un viaggio nella storia di Trieste, ma anche una storia d’amore, quella tra Slataper e Vila, la giovinetta selvaggia di cui si innamora Slataper undicenne e di cui parla nel suo libro folgorante. Le due voci narranti sono quelle di Toni Servillo e Lucka Pocka.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *