Provenzano non puo’ essere processato

PALERMO, 4 MAR – Il boss Bernardo Provenzano non e’ in grado di partecipare consapevolmente ai processi. E’ il responso dei periti Renato Ariatti e Andrea Stracciari incaricati dal gup Piergiorgio Morosini, che celebra l’udienza preliminare sulla trattativa Stato-mafia, di accertare le condizioni mentali del capomafia. La perizia e’ stata appena depositata. Domani il giudice, sulla base della relazione dei due esperti, dovrebbe sospendere il procedimento a carico del padrino di Corleone


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *