Appalti pubblici: l’obbligo di indicare nell’offerta economica i costi della manodopera e gli oneri aziendali non vale per i contratti attivi della P.A.

In tema di procedure per l’affidamento di contratti pubblici, l’art. 95, comma 10, del d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 («Codice dei contratti pubblici»), là dove impone all’impresa di indicare nell’offerta economica «i propri costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro», non si applica nel caso di contratti attivi della Pubblica Amministrazione (fattispecie riguardante la collocazione di distributori automatici di bevande e alimenti all’interno di un istituto scolastico).

TAR Sicilia, sezione III, 27 maggio 2020, n. 1107 (Eius.it)


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *